Rischio amianto: il supporto BeSafe

Se trovo l'amianto, come mi comporto?

Ecco una breve guida per gli amministratori immobiliari e tutti coloro che si trovano a dover affrontare il pericolo amianto e la relativa bonifica.

Qual è la reale quantità di amianto presente nelle nostre case?

Le stime dell'Ispesl ipotizzano circa 1 miliardo e 300 milioni di metri quadri di lastre di copertura in cemento-amianto e 50 – 100 milioni di metri quadri di superfici rivestite con amianto spruzzato.

Per intenderci un fazzoletto di terra lungo da Milano a Brescia e largo oltre dieci chilometri. E non è tutto, mancano all’appello sicuramente le migliaia di chilometri di tubazioni coibentate con gesso e amianto presenti un po’ ovunque negli interrati di molti edifici costruiti prima del 1992.

                            

L’amministratore e la gestione del rischio amianto

L’amministratore di condominio ha la responsabilità delle parti condominiali comuni e non dei singoli appartamenti presso i quali può svolgere un’azione di informazione e sensibilizzazione.

Le responsabilità sono distinte a seconda dei ruoli:

- Amministratore della proprietà (in tutti i casi);

- Datore di lavoro (solo in presenza di personale alle sue dipendenze in quel determinato stabile: portieri, pulitori, giardinieri, ecc).

 

Amianto e obblighi di legge a carico dell’amministrazione

Gli obblighi a carico dell’amministratore di condominio si configurano prevalentemente in:

Censimento e mappatura, ossia l’individuazione dei Materiali Contenenti Amianto (MCA) all’interno dello stabile. Una volta individuate le strutture edilizie su cui intervenire, è opportuno, prima di procedere al campionamento dei materiali, articolare un finalizzato programma di ispezione.

La valutazione del rischio, sia per il personale dipendente che per gli occupanti. La Valutazione del Rischio amianto è una verifica che consente di stabilire lo stato di degrado/danneggiamento in cui il manufatto versa e di individuare le azioni successive da intraprendere. 

 

  • Rischio Amianto e bonifica

  • Dalla Mappatura e in base agli elementi raccolti per la valutazione possono delinearsi tre tipi di situazioni:
  1. 1 Materiali integri non suscettibili a danneggiamento
  2. 2 Materiali integri ma suscettibili a danneggiamento
  3. 3 Materiali danneggiati

A seconda della tipologia si interverrà con specifici programmi di bonifica amianto.

 

BeSafe e il rischio amianto

BeSafe può aiutare aziende, condomini e amministratori immobiliari a gestire in totale sicurezza e secondo gli obblighi di legge lee attività di rilevazione, bonifica e smaltimento dell'amianto.

  • - Individuazione dei materiali contenenti amianto
  • - Ispezione e analisi sullo stato dei MCA
  • - Valutazione del rischio Amianto con Metodo Versar
  • - Protocollo per le coperture: verifica delle condizioni del materiale, analisi dei fattori che possono determinare un futuro danneggiamento o degrado, fattori che influenzano la diffusione di fibre
  • - Programma di controllo e manutenzione come OBBLIGO previsto dal DM 06/09/1994
  • - Incarico di Responsabile Tecnico Amianto

Richiedi un sopralluogo 

captcha

Share

About Us

Be Safe opera nell'ambito della sicurezza sul lavoro e della consulenza per le imprese.

La nostra attività si basa su quattro aree tematiche:

  • • Sicurezza
  • • Igiene degli alimenti
  • • Ambiente
  • • Consulenza organizzativa e legale

Come operiamo

Be Safe è un partner strategico per le imprese:

  • • offriamo servizi obbligatori e necessari ad ogni tipologia di impresa

  • • forniamo consulenza e metodologie per migliorare le attività ed il valore dei nostri clienti.

BeSafe

BeSafe
di Massimo Botte
Via Generale Perotti, 78
10095 Grugliasco (TO)
P.IVA 01590610059
Tel. 011/0448043
Fax. 011/0441698

Newsletter

Contatti

icon info@besafegroup.it

icon +39 011 0448043

icon Via Generale Perotti, 78
10095 Grugliasco (TO)

besafe logo sito

Questo sito utilizza cookie.

. Per saperne di piu'

Approvo